Storia

Viti e rocce a strapiombo sul mare.

A Furore, un paese a strapiombo sul mare della splendida costiera Amalfitana, l’azienda Marisa Cuomo è stata fondata nel 1980 da Andrea Ferraioli e Marisa Cuomo.

Dieci ettari di territorio in cui le viti, aggrappate alla roccia, crescono grazie all’esposizione al sole e alla brezza dello splendido mare di queste zone. Piccoli appezzamenti di terreno coltivati con fatica e sudore sui monti che degradano a piombo sul mare.

I vini Marisa Cuomo vengono prodotti grazie ad un perfetto mix di tradizione tramandata dai viticoltori del posto e da moderne tecniche di produzione.  L’enologo Luigi Moio, insieme ai viticoltori, provvede a curare queste terre aspre, difficili ma bellissime che producono vini estremi, che sanno di roccia, realizzati con fatica e sudore. Vitigni nobili e antichi che le sapienti mani dei vignaioli hanno strappato all’oblio.

Anche la Cantina di Marisa Cuomo è scavata in una roccia di origine dolomitico-calacarea e lì, a 500 metri di altezza, i vini trovano il posto ideale per l’invecchiamento. Vini di nicchia che si distinguono nel panorama nazionale per unicità e gusto e che ottengono importanti riconoscimenti internazionali.

Provenienza

Campania
Penisola Sorrentina